Cerca tra le news

News

La programmazione dei Laboratori “Dalle discriminazioni ai diritti” (rivolti ad operatrici e operatori del settore pubblico) previsti ad Alba ha subito due modifiche:

1) Il Laboratorio “La comunicazione interculturale nell’ambito dei servizi pubblici“,  previsto per il 12 ottobre è rinviato al 19 ottobre.
Sono confermati sede e orari:
Sede: Comune di Alba, Palazzo Comunale, P.za Risorgimento n. 1, Sala della Resistenza, (1° piano)
Orario: dalle 14:00 alle 17:00

2) Il Laboratorio dedicato a “Scuola, formazione e titoli” del 9 novembre (ore 14:00-17:00)  non si svolgerà ad Alba ma a Savigliano, c/o Caffè dell’Intervallo, via Turletti 7.
Maggiori informazioni sui Laboratori di aggiornamento sulla promozione di una cultura di prevenzione e contrasto delle discriminazioni rivolti ad operatrici e operatori pubblici che entrano in contatto con cittadine e cittadini stranieri sono disponibili qui.

Nell’ambito del progetto FAMI “Piemonte contro le discriminazioni” (capofila: Regione Piemonte, partner: IRES Piemonte, EnAIP Piemonte, Casa di Carità Arti e Mestieri e UISP – Comitato di Torino), è organizzata l’azione “Lo sport nella Rete”. Si tratta di laboratori di aggiornamento sulla promozione di una cultura di prevenzione e contrasto delle discriminazioni rivolti ad operatrici e operatori pubblici e privati del settore sportivo che entrano in contatto con cittadine e cittadini stranieri. L’attività viene erogata da UISP Torino su tutto il territorio piemontese.

Possono partecipare ai laboratori esclusivamente: personale delle Pubbliche Amministrazioni piemontesi, in particolare dei Comuni, con competenza in materia di sport; istruttori/trici, tecnici/che, allenatori/trici, dirigenti, animatori/trici sportivi, educatori/trici sportivi, insegnanti di scienze motorie.

Ciascun laboratorio ha una durata complessiva di 8 ore e sarà attivato al raggiungimento di almeno 8 persone iscritte aventi i requisiti richiesti.

L’iscrizione avviene compilando l’apposita scheda (scaricabile sotto), che può essere inviata fino a 5 giorni prima della data di ciascun laboratorio.

Qui è possibile scaricare un documento dettagliato contenente maggiori informazioni sull’iniziativa, il programma dei laboratori, il calendario e le sedi degli incontri e la scheda di iscrizione.

 

CONTATTI
Per informazioni contattare la segreteria organizzativa ai seguenti recapiti:
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono 011 677115 nei giorni e orari di seguito indicati:

Lunedì – martedì – mercoledì – giovedì 09.30-13.00 e 15.00 – 18.00
Venerdì: 09.30 – 16.00

È stata presentata questa mattina da Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte, e da Giovanni Maria Ferraris, assessore allo Sport della Regione Piemonte, l’azione “Lo sport nella Rete”. Si tratta di un’iniziativa che si inserisce nel progetto “Piemonte contro le discriminazioni” (capofila: Regione Piemonte, partner: IRES Piemonte, EnAIP Piemonte, Casa di Carità Arti e Mestieri e UISP – Comitato di Torino, finanziato nell’ambito del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020. Annualità 2016-2018), che ha come obiettivo la promozione della parità di trattamento e la prevenzione delle discriminazioni razziali nei confronti dei cittadini e delle cittadine dei Paesi Terzi. “Lo sport nella Rete”, inoltre, rientra nel quadro più generale di attività di promozione dei diritti e lotta contro le discriminazioni portate avanti dalla Regione in collaborazione con soggetti pubblici e privati.

L’iniziativa prevede laboratori sulla prevenzione e il contrasto delle discriminazioni (della durata di 8 ore ciascuno) rivolti a operatori/operatrici del settore sportivo, che saranno proposti con lo stesso programma in 19 sedi dislocate su tutto il territorio regionale nel periodo settembre-dicembre 2017.

È stata presentata questa mattina da Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte, e da Giovanni Maria Ferraris, assessore allo Sport della Regione Piemonte, l’azione “Lo sport nella Rete”. Si tratta di un’iniziativa che si inserisce nel progetto “Piemonte contro le discriminazioni” (capofila: Regione Piemonte, partner: IRES Piemonte, EnAIP Piemonte, Casa di Carità Arti e Mestieri e UISP – Comitato di Torino, finanziato nell’ambito del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020. Annualità 2016-2018), che ha come obiettivo la promozione della parità di trattamento e la prevenzione delle discriminazioni razziali nei confronti dei cittadini e delle cittadine dei Paesi Terzi. “Lo sport nella Rete”, inoltre, rientra nel quadro più generale di attività di promozione dei diritti e lotta contro le discriminazioni portate avanti dalla Regione in collaborazione con soggetti pubblici e privati.

Domani, giovedì 20 luglio, alle ore 11, si terrà la

PRESENTAZIONE DEL NODO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

che opererà nell'ambito della Rete regionale contro le discriminazioni in Piemonte

L'incontro si svolgerà presso la

 Provincia di Vercelli - Via De Amicis - Vercelli, Sala delle Tarsie

Nell’ambito del progetto FAMI “Piemonte contro le discriminazioni” (capofila: Regione Piemonte, partner: IRES Piemonte, EnAIP Piemonte, Casa di Carità Arti e Mestieri e UISP – Comitato di Torino), sono organizzati Laboratori di aggiornamento sulla promozione di una cultura di prevenzione e contrasto delle discriminazioni rivolti ad operatrici e operatori pubblici che entrano in contatto con cittadine e cittadini stranieri.

Può partecipare ai laboratori esclusivamente il personale delle Pubbliche Amministrazioni piemontesi e quello di soggetti privati che gestiscono servizi pubblici in convenzione con una Pubblica Amministrazione piemontese.

Ad un anno dall’entrata in vigore della legge regionale contro le discriminazioni (legge n. 5/2016) e in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione della discriminazione razziale, la Regione Piemonte e l’OSCAD - Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori promuovono l’incontro

COMBATTERE L’ODIO E LE DISCRIMINAZIONI

L’IMPEGNO DI REGIONE PIEMONTE E OSCAD CONTRO I CRIMINI E I DISCORSI D’ODIO

GIOVEDI’ 23 MARZO 2017, ORE 10-13.30, TORINO

presso REGIONE PIEMONTE, CORSO REGINA MARGHERITA 174, SALA MULTIMEDIALE