Cerca tra le news

Asti, 20 giugno 2019: presentati i 13 Punti informativi astigiani della Rete regionale contro le discriminazioni

Sono stati presentati oggi i 13 Punti informativi della Rete regionale contro le discriminazioni attivati sul territorio astigiano da enti pubblici e privati coordinati dal Nodo provinciale gestito dal Comune di Asti.

Presenti, insieme al sindaco di Asti Maurizio Rasero, all'assessore Mariangela Cotto e al dirigente Roberto Giolito, le rappresentanti e i rappresentanti dei 13 enti e organizzazioni che hanno scelto di aderire alla Rete attivandosi in qualità di Punti informativi: 

  • APL Centro per l’Impiego di Asti
  • ASL AT Consultorio Familiare Asti
  • APRO Formazione Canelli
  • ASIAP Associazione Senegalo-Italiana Asti e Provincia 
  • ATCA Associazione Tutela e Cura Adolescenza Asti
  • CASA DI CARITA’ ARTI E MESTIERI Asti
  • CEPIM Centro Down Asti
  • CGIL Ufficio Nuovi Diritti Asti
  • CIF Consultorio Familiare "F. Baggio" Asti
  • ENAIP Piemonte – Centro di Asti
  • Associazione PETER PAN Asti
  • Associazione PIAM ONLUS Asti
  • Cooperativa sociale ANIMAZIONE VALDOCCO Asti

Il Nodo e i Punti informativi astigiani entrano così a pieno titolo nella Rete regionale contro le discriminazioni istituita grazie alla Legge Regionale 5/2016 e coordinata dal Centro regionale contro le discriminazioni in stretto raccordo con gli 8 Nodi provinciali e metropolitano e con il supporto tecnico-scientifico di IRES Piemonte.

Il Nodo territoriale di Asti riceve lunedì martedì mercoledì 9 - 12 e giovedì 15.15 - 17 (accesso libero senza appuntamento per una prima accoglienza) presso il Comune di Asti - Servizio Famiglia Minori Adulti e Segretariato Sociale - via Natta 3, Asti. Per concordare un appuntamento dedicato, contattare il Nodo ai seguenti recapiti: 0141 399 484 - 329 2106264, mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ciascun Punto informativo collaborerà con il Nodo territoriale contro le discriminazioni. Per diventare Punto informativo ciascun Ente, dopo aver risposto all'Avviso di manifestazione di interesse pubblicato dalla Città di Asti a inizio 2018, ha individuato una persona che, dopo aver seguito il percorso formativo di 32 ore per "Operatore/operatrice antidiscriminazioni - modulo 1" conseguendo l'attestazione finale di frequenza e profitto, ne è diventata referente.

Grazie ai Punti informativi la Rete regionale contro le discriminazioni si avvicina alle persone a rischio di discriminazione favorendo la diffusione di informazioni corrette e l'emersione di situazioni discriminatorie che spesso rimangono taciute.