Cerca tra le news

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 224

Partita a Vercelli e Torino la formazione per i Punti informativi della Rete regionale contro le discriminazioni

Un'immagine della formazione a Torino. A fondo pagina, altre immagini degli incontri di Torino e Vercelli Un'immagine della formazione a Torino. A fondo pagina, altre immagini degli incontri di Torino e Vercelli

Sono iniziati il 30 e 31 gennaio, rispettivamente a Vercelli e Torino, i corsi di formazione per gli operatori e le operatrici dei Punti informativi della Rete regionale contro le discriminazioni in Piemonte che hanno risposto agli avvisi pubblici emanati dai Nodi territoriali.

I corsi, erogati da Enaip Piemonte e Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, sono realizzati nell'ambito del Progetto FAMI "Piemonte contro le discriminazioni". L'attività si inserisce nel percorso di costituzione e rafforzamento della Rete regionale contro le discriminazioni condotto dalla Regione Piemonte, con il supporto di IRES Piemonte, in attuazione della l.r. 5/2016.

I Punti informativi, nell'ambito della Rete, sono il soggetto più prossimo alle potenziali vittime di discriminazione. La formazione permetterà ai Punti informativi di svolgere le due funzioni essenziali loro affidate:

a) diffusione di informazioni sul funzionamento della Rete regionale contro le discriminazioni e sui contenuti della l.r. 5/2016 con riferimento al territorio di propria competenza o per uno specifico target di popolazione;

b) accoglienza, ascolto e riconoscimento di situazioni discriminatorie nell’ambito della propria attività ordinaria di contatto con persone a rischio di discriminazione, orientamento delle stesse al Nodo territoriale di riferimento ed eventuale collaborazione col Nodo per l’individuazione di soluzioni.

La formazione, della durata di 32 ore, si concluderà a metà marzo.