15 APRILE 2015, A TORINO IL CONVEGNO “LE REGIONI ITALIANE A CONFRONTO: INSIEME CONTRO LE DISCRIMINAZIONI”

SLIDE_FONDO_CONVEGNO1920x1080

Si terrà il 15 aprile a Torino, dalle ore 9.30 alle ore 17, il Convegno nazionale “Le Regioni italiane a confronto: insieme contro le discriminazioni”. L’incontro, che sarà aperto al pubblico fino all’esaurimento dei posti disponibili, si svolgerà presso la Sala multimediale della Regione Piemonte, in Corso Regina Margherita, 174.

Il Convegno conclude il Progetto Interregionale-transnazionale POR FSE “Rafforzamento della rete per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni”, coordinato dalla Regione Piemonte con l’assistenza tecnica di Tecnostruttura, che si è svolto nel corso del 2014. Al Progetto hanno preso parte l’UNAR (Ufficio Nazionale Anti-Discriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri) e le Regioni Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Lazio, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. Il progetto ha permesso di lavorare al potenziamento della rete dei Centri di coordinamento/Osservatori contro le discriminazioni costituiti dalle Regioni aderenti, attraverso l’elaborazione di un linguaggio, di strumenti e di procedure condivisi e uniformi in tema di politiche e interventi di contrasto delle discriminazioni. L’ambito di azione comprende le discriminazioni fondate su genere, orientamento sessuale, origine etnica, nazionalità, età, condizioni di disabilità, religione, con particolare attenzione alle discriminazioni multiple.

Di seguito il programma del Convegno, che può anche essere scaricato qui, mentre qui è possibile scaricare l’invito.

 

Info: Centro regionale contro le discriminazioni in Piemonte

email: antidiscriminazioni@regione.piemonte.it

telefono: 011 4325505

 

LE REGIONI ITALIANE A CONFRONTO: INSIEME CONTRO LE DISCRIMINAZIONI

PROGRAMMA

 

Introduce e modera Domenico Vitetta, Regione Liguria

9.30-10.00

Saluti istituzionali

Dr.ssa Monica Cerutti – Assessora alle Politiche giovanili, Diritto allo studio universitario, Cooperazione decentrata internazionale, Pari opportunità, Diritti civili, Immigrazione della Regione Piemonte

Dr.ssa Ilda Curti – Assessora alle Politiche Giovanili, Pari Opportunità, Piani dei tempi e orari della Città, Coordinamento Politiche per la multiculturalità e per l’integrazione dei nuovi cittadini, Progetti di Rigenerazione Urbana e qualità della vita, Fondi Europei, Arredo e decoro urbano della Città di Torino

 

10.00-10.45

Il progetto interregionale “Rafforzamento della Rete per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni”

Dr. Gianfranco Bordone – Direttore Coesione Sociale della Regione Piemonte

Dr. Marco De Giorgi – Direttore Generale UNAR

 

10,45-11.45

“Hate speech: dai discorsi d’odio alle discriminazioni”

Prof.ssa Marilisa D’Amico – Docente di Diritto costituzionale, Università degli Studi di Milano, Progetto “Vox, Osservatorio italiano sui Diritti”

Dr. Amedeo Di Nicola – Regione Abruzzo, Ufficio Pari opportunità, Progetto “Light On – Cross-community actions for combating the modern symbolism and languages of racism and discrimination

 

11.45-12.45

“Discriminazioni reali e integrazione possibile: una prospettiva per l’Italia”

Dr. Ugo Melchionda – Presidente Centro Studi e Ricerche Idos

 

12.45-14 Pausa

 

Introduce e modera Viviana Bussadori, Regione Emilia-Romagna

14.00 – 14.30

“Teatro e Biblioteca Vivente: strumenti per superare i pregiudizi e prevenire le discriminazioni”

a cura di Suad Omar, Emilia Astore e Vesna Scepanovic

 

14.30 – 15.30

Il ruolo delle Regioni nell’attuazione e nella promozione del diritto antidiscriminatorio e nella tutela dei diritti

Prof.ssa Elisabetta Palici di Suni – Docente di diritto costituzionale, Università degli Studi di Torino

 

15.30 – 17.00

Conclusioni: “Le prospettive della lotta contro le discriminazioni nelle Regioni”

–         Dr. Antonio Fosson, Assessore alla sanità, salute e politiche sociali della Regione Valle d’Aosta

–         Avv. Antonio Caputo, Difensore civico della Regione Piemonte

–         Coordina l’Assessora Dr.ssa Monica Cerutti